Qui puoi trovare informazioni sulla tecnologia della maschera in rame Copperline

Il rame in realtà uccide il virus, questa è la cosa importante, una normale maschera per il viso no. Una maschera normale può proteggere, può prevenire, ma non può uccidere il virus. In realtà, la maschera di rame uccide il virus.
- Prof.Dr. John H. Lee -

Filato di rame Copperline:
La spinta all'innovazione per le maschere

Filato di rame Copperline al microscopio

Copperline - Come funziona il rame

Il rame uccide virus e batteri: i batteri che lo colpiscono vengono uccisi entro cinque secondi, oltre il 90% del virus CoVid-19 viene distrutto entro cinque minuti e la parte rimanente entro trenta minuti. La maschera è auto-disinfettante e i virus che normalmente possono sopravvivere sulle maschere fino a sette giorni sono spariti in mezz'ora.

Come funziona? Il rame è caricato positivamente, il virus caricato negativamente. Se il virus e il rame si incontrano, il filo di rame caricato positivamente attrae il virus caricato negativamente e si attacca ad esso. L'involucro dei virus, o la membrana cellulare esterna in caso di incontro con i batteri, viene distrutto dal contatto diretto con gli ioni rame. La cellula perde acqua e sostanze nutritive. Gli ioni rame penetrano nella cellula, gli enzimi vengono distrutti e il virus / batterio muore. Con i virus avvolti, come l'attuale corona virus, il materiale genetico del virus viene distrutto ed è quindi innocuo.

Con il COPPERMASK, Copperline® ha sviluppato la prima maschera funzionale antivirale e antibatterica al mondo nel suo genere.

Copperline - brevettato e antivirale

Copperline utilizza queste proprietà speciali del rame nel suo filato brevettato agli ioni di rame. Trasformati in tessuti, questi sono lavabili e hanno una lunga durata. Perché: i pregiati fili di rame ionizzato garantiscono l'effetto anche dopo molti lavaggi e fanno sì che il tessuto così prodotto offra la massima superficie d'attacco per combattere virus e batteri.

 

I seguenti esempi spiegano la relazione tra la modalità di azione:

 

  • Usiamo filo di rame ionizzato, una materia prima costosa. Gli ioni di rame sono distribuiti in tutto il materiale del filato. Questo è tecnicamente più complesso da produrre rispetto, ad esempio, al "rame incapsulato", un metodo più semplice ed economico in cui un sottile strato di rame viene depositato solo dal vapore all'esterno di un normale filo di filato. Un altro metodo di cui abbiamo sentito parlare è "sparare" minuscole nanosfere di rame in un tessuto. Con questi metodi, il rame si lava via dopo pochi lavaggi. Non è ancora noto se vengano inalate le più piccole quantità di rame (perché i globuli si dissolvono). Con il nostro filo di rame ionizzato sono state effettuate numerose serie di test con il risultato che, in primo luogo, l'efficacia è ancora del 100% anche dopo molti lavaggi e, in secondo luogo, non vengono rilasciate particelle. Nell'interesse della propria salute, Copperline garantisce che è stata applicata la giusta tecnologia all'uso del rame per la produzione di maschere.  
  • Il tessuto tridimensionale brevettato assicura che il filo di rame intrecciato abbia il massimo effetto superficiale possibile. Vorremmo spiegarlo brevemente in senso figurato: immagina una spirale, forse come quella di un raccoglitore ad anelli. Come in una tale spirale, il nostro filo di rame è intrecciato con tre strati di materiale di mascheratura. Di conseguenza, un virus che colpisce il materiale della maschera direttamente attraverso goccioline o aerosol viene prima deviato spazialmente da uno dei tre strati e "catturato" e distrutto in un punto dai fili di rame a spirale. I tre strati della maschera aumentano anche l'effetto del filtro.    

 

Nello studio medico indipendente, in cui il materiale Copperline è stato testato insieme ad altri tessuti in rame per quanto riguarda l'efficacia della distruzione del virus CoVid-19, il nostro materiale si è comportato particolarmente bene. Ciò è tanto più notevole in quanto gli altri materiali contengono il 49% di rame e il 60% di rame, ovvero una concentrazione di rame significativamente più alta rispetto al nostro contenuto di rame del 22%. Gli scienziati sono stati in grado di dimostrare che il filo di rame intrecciato tridimensionalmente rende la superficie particolarmente ampia e quindi il materiale della maschera brevettato ha l'effetto relativamente più alto.

 

“Il DNA del virus SARS-CoV-2 è costituito da una doppia elica, e questa è tenuta insieme da connessioni fatte di idrogeno. Quando queste connessioni vengono interrotte, il DNA del virus e dei batteri viene distrutto. Poiché il rame è un metallo carico, rompe questo legame idrogeno, in modo che il DNA del virus e dei batteri venga distrutto. Se il DNA viene distrutto, la cellula non può sopravvivere. Il rame ha la migliore affinità per legarsi alle molecole di DNA ".

- Prof. John H. Lee, Jeonbuk National University -

Il materiale Copperline è stato certificato in modo indipendente come efficace contro SARS-CoV-2. Puoi trovare l'intero studio qui. Usa le frecce sinistra e destra per scorrere.

 




Un po 'di storia ... gli effetti del rame sono noti da migliaia di anni

  • Il rame veniva utilizzato per il trattamento medico di vari disturbi oltre 5.000 anni fa. I primi scritti della medicina ayurvedica riportano un metodo per la purificazione dell'acqua, in cui l'acqua aspira durante la notte in un bollitore di rame.
  • Gli antichi egizi pulivano le ferite con il rame 3.500 anni fa; sono state tramandate proprietà curative impressionanti.
  • 2.000 anni fa, nell'antica Roma, la conoscenza del potere purificante del rame veniva utilizzata per garantire un approvvigionamento idrico sterile. I bollitori delle legioni romane erano di rame perché lì l'acqua non marciva lì molto più a lungo che in altri contenitori.
  • Durante le epidemie di colera a metà del XIX secolo, i minatori delle miniere di rame non furono quasi colpiti dalle malattie del colera. Tuttavia, non c'era ancora alcuna spiegazione per questo.
  • Con la scoperta del batteriologo nella prima metà del XX secolo, le relazioni causali furono decifrate per la prima volta nella loro natura fondamentale.
  • In molti paesi, ad es. B. in Inghilterra e Grecia, raccordi e porte in rame, tra l'altro. Introdotto sperimentalmente negli ospedali. Il risultato ha mostrato una massiccia riduzione dei cosiddetti germi ospedalieri.
  • Durante le malattie respiratorie MERS e SARS, i ricercatori hanno scoperto che l'esposizione di tali virus corona al rame contribuisce a ridurre il rischio di infezione e disattiva permanentemente i virus.
  •